Ultima modifica: 29 Marzo 2019
I.I.S. GALILEI-PACINOTTI > Attività > Attività Istituto Tecnico > Contemporanea…Mente – Conferenze sull’attualità “Riscaldamento globale, migrazioni, conflitti”

Contemporanea…Mente – Conferenze sull’attualità “Riscaldamento globale, migrazioni, conflitti”

Nei giorni 2, 9 e 10 aprile nell’ambito del progetto Contemporanea..mente si terrà , in collaborazione col Centro Interdipartimentale di Scienze per la Pace (Cisp) dell’Università di Pisa il seminario in 3 incontri dal titolo:

“Riscaldamento globale, migrazioni, conflitti”

che vede come destinatari principali la classe 2b afm del Pacinotti ma che è aperto alla partecipazione di docenti, famiglie ed esterni.

Segue un breve abstract delle tematiche trattate negli incontri:

“Riscaldamento globale, origine e meccanismi”

Nella presentazione verranno evidenziati alcuni dei processi che governano la risposta a scala planetaria ai cambiamenti nella composizione dell’atmosfera dovuti ad agenti naturali (biologici e geologici) e ad azioni umane. In particolare verrà analizzato come il cambiamento della composizione a livello microscopico degli strati più bassi dell’atmosfera abbia alterato l’efficienza con cui le radiazioni emesse dalla terra passano verso lo spazio esterno, e verranno evidenziati i conseguenti effetti in termini di riscaldamento globale. La premessa essenziale è: globalmente, il clima sta indiscutibilmente cambiando a causa di inquinamenti artificiali, con una velocità superiore a qualsiasi variazione avvenuta nelle ultime decine di migliaia di secoli; questo sta alterando la situazione a livello locale in modi sistematici ma non uniformi; abbiamo ormai una buona comprensione dei meccanismi, e quindi se vogliamo agire per minimizzare gli effetti del fenomeno, anche a livello di individui, abbiamo la possibilità di farlo.

“Clima, migrazioni, conflitti”

I fattori ambientali legati al clima e alle sue variazioni sono stati storicamente all’origine di molteplici conflitti. I meccanismi che portano a conflitti sono diversi. In alcuni casi intere popolazioni, spinte da difficili condizioni ambientali e alla ricerca di condizioni di vita migliori, si spostano invadendo nuovi territori ed entrando in conflitto con le popolazioni che vi vivono. Questo fu, ad esempio, il caso delle invasioni degli Unni nel quarto secolo. In altri casi migrazioni esterne o interne creano situazioni di instabilità sociale da cui scaturiscono violenze e conflitti. Questo è, almeno in parte, il caso dell’attuale conflitto in Siria. Attraverso l’analisi di diversi casi reali, nel seminario verranno analizzati i meccanismi che legano cambiamenti climatici, migrazioni e conflitti.