Ultima modifica: 10 Novembre 2021
I.I.S. GALILEI-PACINOTTI > Avvisi > Chiarimenti sui risultati Elezioni Studenti Consiglio di Istituto

Chiarimenti sui risultati Elezioni Studenti Consiglio di Istituto

Come dagli atti dell’Istituto, la Commissione Elettorale delle Elezioni della componente studentesca del Consiglio di Istituto, tenutesi in data 28/10/2021, ha individuato come eletti i seguenti candidati:

Allegrini Godwin (lista 4), De Rensis Lavinia (lista 2), Favilla Lucrezia (lista 4) e Ciaramella Leonardo Maria (lista 2).

Date le richieste di chiarimenti avanzate da alcuni studenti a riguardo dei suddetti risultati e date alcune inesattezze pubblicate su questo argomento sul giornalino scolastico Rapsodia Online, la Commissione Elettorale ritiene opportuno dare la massima diffusione al metodo di individuazione degli Eletti.

In base all’Ordinanza Ministeriale 15 luglio 1991 n. 215, come modificata dall’Ordinanza Ministeriale 24 giugno 1996, n. 293, e dall’Ordinanza Ministeriale 17 giugno 1998, n. 277, si è proceduto secondo il metodo dei quozienti, o metodo  D’Hondt, ovvero il seguente:

Per l’assegnazione del numero dei consiglieri a ciascuna lista, si conteggiano i voti assegnati ad ogni lista ottenendo le cosiddette cifre elettorali, e si divide ciascuna cifra elettorale successivamente per n = 1, 2, 3, 4… sino a concorrenza del numero dei consiglieri da eleggere. I quozienti ottenuti si dispongono in graduatoria decrescente, quindi si scelgono i più alti, in numero eguale a quello dei consiglieri da eleggere. Ciascuna lista ha tanti rappresentanti quanti sono i quozienti ad essa appartenenti. A parità di quoziente, nelle cifre intere e decimali, il posto è attribuito alla lista che ha ottenuto la maggiore cifra elettorale e, a parità di quest’ultima, per sorteggio.
Inoltre, le schede elettorali che presentano un voto per una lista ma mancano del voto di preferenza si considerano valide per l’attribuzione della cifra elettorale spettante a quella lista, mentre schede elettorali con voti di preferenza “non coerenti”, vale a dire con preferenze su più di una lista, si considerano nulle e pertanto non concorrono al conteggio delle cifre elettorali.


Nelle Elezioni appena trascorse, le cifre elettorali e i quozienti di ciascuna lista sono risultati come segue:

Lista 1Lista 2Lista 3Lista 4Lista 5
Cifra elettorale
e 1° quoziente (n=1)
5924385360108
2° quoziente (n=2)29,5121,542,518054
3° quoziente (n=3)19,678128,3312036
4° quoziente (n=4)14,7560,7521,259027

I 4 quozienti maggiori sono risultati quindi: 360 (Lista 4, 1° quoziente), 243  (Lista 2, 1° quoziente), 180  (Lista 4, 2° quoziente), 121, 5 (Lista 2, 2° quoziente), pertanto sono stati assegnati 2 candidati alla Lista 4 e 2 candidati alla Lista 2.

Per l’individuazione dei candidati eletti in ciascuna delle suddette liste, si è proceduto secondo conteggio delle preferenze assegnate a ciascun candidato all’interno della lista.

Per completezza di informazioni, la Commissione Elettorale specifica che schede elettorali con preferenze in un’unica lista ma in numero maggiore del consentito [ovvero più di 2 preferenze], sono state considerate valide per l’attribuzione della cifra elettorale spettante a quella lista, ma ai fini delle preferenze sono state conteggiate solo quelle in numero consentito, seguendo l’ordine di presentazione dei candidati all’interno della lista.


La Commissione Elettorale resta a disposizione per eventuali altri chiarimenti.


Firmato: i componenti della commissione Isabella Tarini (componente docenti, presidente di Commissione), Clementina Verrone (componente docenti), Roberta Mirandola (componente genitori), Matteo Curcio (componente studenti)